26 marzo 2018

Quante famiglie! | Le famiglie di oggi raccontate con schiettezza ed ironia

Quante famiglie! Come affrontare con i figli il tema della famiglia, quella  "moderna", in modo schietto, ironico e allo stesso tempo in modo "neutro", imparziale e senza pregiudizi...e giudizi.

"Quante famiglie!" è un libro per bambini, consigliato dai 9 anni, di Delphine Godard e Nathalie Weil e illustrato da Stéphan Nicolet (Editoriale Scienza).

Il tema della famiglia è un tema molto difficile da trattare in un libro, ancora di più se si tratta di un libro per bambini.
Il tema della famiglia è un tema che suscita spesso dibattiti tra gli adulti con schieramenti forti ed opposti l'uno all'altra.

Quante famiglie!Ciò che dovrebbe invece fare un libro, a mio avviso, è presentare: presentare in modo imparziale, neutro, senza criticare ma semmplicemente raccontando dati di fatto, le cose oggettive in modo che sia poi il lettore a farsi una propria idea senza per questo essere spinto in una direzione piuttosto che sentirsi criticato.
Quando un libro come questo affronta un tema "reale" e delicato come quello della famiglia, lo deve fare senza dare giudizi proprio per rispetto del piccolo lettore che legge (ed ascolta).


Ed è quello che fanno gli autori di questo libro: senza alcun scopo didattico ma con semplicità e naturalezza, cercano di presentare e rappresentare quella che poi è la realtà dei giorni nostri inserendo anche dei "rimandi" alla storia che, come sempre, ci aiuta a capire il presente.
Ecco allora che il libro ci porta in un continuo viaggio tra presente e passato, tra ciò che è e ciò che era.
Quante famiglie!
Fantastico poi è il "tocco" tipico della casa editrice, l'Editoriale Scienza, che cerca con i suoi libri di rendere il lettore partecipe di ciò che legge e in questo libro lo fa attraverso le oltre 30 alette che nascondono curiosità, informazioni aggiuntive, mini-giochi e risposte alle numerose domande presenti.


Il libro va letto e sfogliato con la curiosità che contraddistingue il bambino, con la consapevolezza (ma più per gli adulti che per i bambini) che le cose sono cambiate rispetto ad una volta, che ognuno di noi ha ovviamente le proprie idee in tema di "famiglia" ma la conoscenza non dovrebbe avere né porre limiti.
Quante famiglie!
Ecco quindi che questo libro affronta e risponde, spesso in modo ironico e divertente, alle numerose domande sulle diverse tipologie di famiglia, sui matrimoni, la separazione, ma tratta anche di genetica, di educazione, di adozione e di moto altro!


Ma vediamolo ora più da vicino...

Il libro "Quante famiglie!" è ricco di illustrazioni ed alette, con mini testi che rendono la lettura veloce, semplice e divertente.

Si parte parlando di famiglia, com'era fino a quarant'anni fa, cos'è una famiglia, perchè si vive in famiglia e cosa intendevano per famiglia ai tempi dei Romani.

"Perchè si vive in famiglia?
Perchè un bambino non può sopravvivere da solo...ha bisogno che gli adulti gli diano tutto l'amore e le attenzioni necessarie per crescere bene."
Si passa così a parlare di matrimonio, perchè ci si sposa e perchè alcuni genitori non sono sposati.

Quante famiglie!E che dire del cognome?
Sempre attraverso le alette si prende in considerazione la particolarità di alcune nazioni per scoprire quali sono i cognomi più diffusi in Spagna, in Francia, in Corea, e così via.

Il libro apre la nostra conoscenza verso il mondo per abbracciare la cultura a 360°.

Si rimane ancora in ambito "famigliare" per parlare del ruolo dei genitori in modo molto ironico, divertente e allo stesso tempo chiaro e reale.
Si parla di genitori e dei loro diritti e doveri nei confronti dei figli, un ruolo preciso e difficile.
Si parla dei diritti dei bambini e si trovano anche delle curiosità curiose (passatemi il gioco di parole) come l'abolizione, per legge, delle sculacciate.

Ci si sposta quindi al tema dell'albero genealogico e ai ricordi: quelli di noi genitori e dei nonni.
Quante famiglie!Due quaderni con alette ci portano infatti indietro nel tempo per parlare di alcune invenzioni come la radio, dei vecchi giochi di una volta, delle classi divise tra maschi e femmine, del pennino per scrivere: insomma la vita ai tempi dei nonni.
Sull'altro quaderno si parla invece della nostra età, quella di quando noi genitori eravamo più....giovani!
Vi ricordate il walkman per ascoltare le musicassette?
E le nostre classi? Beh...erano già miste.
Questo ed altro ancora sono le cose trattate in questa sezione.

E che dire della genetica?
Ma state tranquilli e ricordatevi che parliamo pur sempre di un libro per bambini quindi ad aspettarli ci sono, in queste pagine, alette e concetti semplici quanto ben realizzati.

Si parla poi di educazione, si continua a presentare in modo oggettivo, l'esistenza della diversità: c'è chi nasce con i capelli biondi e chi castani, c'è chi proibisce i videogiochi e chi no, chi ha delle regole e chi altre.
Le pagine in questione portano il piccolo (e il grande) lettore a riflettere sul fatto che ogni famiglia ha le proprie regole che non necessariamente sono uguali per tutti.
Quante famiglie!

E cosa dire del rapporto con i fratelli/sorelle o l'essere figlio unico? 
Parlando di famiglia non si può non parlare dei nonni, degli zii e dei cugini, dei litigi tra parenti e della separazione dei genitori.

Molto curiose sono poi le numerose parole ed espressioni che vengono usate e riassunte in un piccolo catalogo del lessico famigliare.

Sapete cos'è una famiglia ricostituita
In questo libro lo potrete scoprire...

I temi trattati diventano sempre più attuali: si passa così a raccontare delle famiglie omoparentali, dell'adozione, di come cambia il concetto di famiglia a livello storico o da paese a paese, di cosa sia la famiglia nel mondo animale: del ruolo del pinguino imperatore piuttosto che della famiglia Elefante o quella di Lupo...

Per saperne di più, potete visitare la pagina web dell'Editoriale Scienza --> Quante famiglie!
--------------------------------------------------

Sul tema della famiglia potrebbe interessarvi anche:
- Una famiglia è una famiglia...sempre!
Un papà su misura


2 commenti:

  1. una proposta davvero molto interessante e utilissima, per genitori, nonni e insegnanti, grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Rossella per il tuo commento.
      Come hai visto è un libro particolare...che, secondo me, merita proprio di essere letto e non solo dai bambini.

      Elimina