25 luglio 2017

"Sbrigati ma lentamente" - un libro sul rispetto dei tempi di ciascun bambino

Veloce o saggio, riflessivo o esuberante, razionale o istintivo? Tartaruga o lepre? Come dobbiamo essere?

Un libro in cui ogni bambino può identificarsi con il carattere riflessivo della tartaruga o con l'esuberanza della lepre per scoprire alla fine...

Questo bel libro per bambini narra la storia di una tartaruga e di un leprotto e del loro modo diverso di vivere la quotidianità.

Il leprotto va quasi sempre di fretta.
Tartargua invece no.
Tartaruga è un dormiglione, si alza lentamente, è prudente e bada bene dove mette i piedi quando attraversa il ruscello; ama mangiare con calma; quando gioca, riflette e sistema tutto dopo aver giocato.

Leprotto invece va di fretta, saltella e corre, mangia velocemente, è distratto e combina dei malanni.

Ma c'è un ma...
Sì, perché quando è ora di dormire, tartaruga ama bersi in santa pace la sua camomilla mentre leprotto adora ascoltare le storie che tartaruga gli legge.
Solo che tartaruga stavolta ha fretta di andare a bere la sua camomilla altrimenti si raffredda. E così legge frettolosamente il libro.

Avete capito bene: tartaruga che va di fretta. E questa volta è prprio leprotto a chiedere più lentezza:
"C'è bisogno di più tempo..."

Recensione e... qualcosa in più...

Il libro presenta dei bei disegni, grandi, con testi brevi.
La contrapposizione tra i due modi di vivere la quotidianità è ben rappresentata dai due animali nei quali il bambino può immedesimarsi sia per la fretta che ha spesso il leprotto, sia per la lentezza, la saggezza, la precisione e l'attenzione che caratterizzano la tartaruga.

Il libro sembra essere un inno alla lentezza intesa come rispetto dei tempi di ciascun bambino affinché egli possa "assaporare" con gusto le cose e possa crescere senza forzature.

E' un libro che, in un certo senso, va controccorrente rispetto una società e un mondo spesso di fretta.

Il libro fa quindi riflettere molto sulla smania che abbiamo noi genitori di correre e di far correre i nostri figli. E non intendo solo nel''atto sportivo ma anche nel tentativo di trasferire più conoscenze ed esperienze possibili fin da piccoli.

L'adulto che legge il libro può far notare al bambino le differenze tra il leprotto e la tartaruga, di cosa voglia dire fare una cosa di fretta e gustarsi invece con calma un pasto. Persino leprotto si è accorto che non si può leggere un libro di fretta.

Ecco allora la necessità di dare più valore al tempo, di rispettare i tempi di ciascun bambino e di educarli all'equilibrio: sbrigarsi ma lentamente!

"Sbrigati ma lentamente"
di Layn Marlow
Valentina Edizioni

Un libro sulla lentezza intesa come rispetto dei tempi di ciascun bambino

Un libro sulla lentezza intesa come rispetto dei tempi di ciascun bambino

Un libro sulla lentezza intesa come rispetto dei tempi di ciascun bambino

Un libro sulla lentezza intesa come rispetto dei tempi di ciascun bambino

Un libro sulla lentezza intesa come rispetto dei tempi di ciascun bambino

Un libro sulla lentezza intesa come rispetto dei tempi di ciascun bambino

1 commento:

  1. Hai detto bene va controcorrente. Tutto vero purtroppo però è la società che il più delle volte detta i tempi e non è sempre facile aspettare i loro. 😥

    RispondiElimina