1 agosto 2017

"Piccoli fantasmi" - un libro sulle bugie - di T. Robberecht e P. Goossens

Un libro per bambini  che dimostra come le piccole bugie possono trasformarsi in piccoli fantasmi.

Il libro ha come protagonista una bambina che è per lo più la narratrice della storia.
Un bel giorno, disubbidendo alla mamma, gioca con la sua collana preziosa.
La collana si rompe e la bambina preoccupata per la reazione di mamma, nasconde la collana... e la verità!
Inizia così una serie di bugie che hanno come conseguenza l'apparizione di fantasmi.

Ogni volta che la bambina dice una bugia, esce un fantasma dalla sua bocca che se ne va a ronzolare ripetendo le parole che lei non riesce a dire, cioè la verità.

I fantasmi crescono di numero e si frappongono tra lei e il papà quand'è ora di coccole, o la disturbano di notte da non lasciarla dormire.
Quando finalmente la bambina riesce a dire la verità, come per incanto "puff!...puff!" i fantasmi iniziano a scomparire e la bambina torna a sentire il calore degli abbracci.

****
"Piccoli fantasmi" è un libro per bambini consigliato dai 3 anni che presenta, secondo me, una storia semplice ma molto reale.
I disegni sono carini: i fantasmi hanno quel qualcosa di cattivello che li rende proprio antipatici.
E si confermano tali quando infastidiscono la bambina di notte non lasciandola dormire.
Ma in effetti i fantasmi non sono altro che la rappresentazione semplificata della coscienza della bambina che non la lascia in pace e la costringe alla solitudine, tanto da rannicchiarsi in un angolo della stanza a piangere.

E questa è una delle conseguenze delle bugie.
Il messaggio è chiaro: si frappongono tra noi e i nostri affetti.
Dicendo le bugie le nostre energie ed attenzioni sono rivolte a quei fantasmi che non ci lasciano in pace e perdiamo di vista il resto (il gioco, le coccole, gli amici) e ci sentiamo sempre più soli ed isolati.

Ma se da una parte lo scrittore belga vuole far vedere al piccolo lettore cosa succede a dire le bugie, dall'altra parte anche il genitore ha l'obbligo di cogliere un messaggio che si nasconde proprio nella frase finale, ossia quando la bambina afferma che nonostante abbia capito la lezione, rimane però la fatica di dire sempre la verità a mamma e papà.

Eccolo, è questo il punto dove mi sono soffermata e che mi ha fatto molto riflettere.
La difficoltà della bambina di dire la verità ai suoi genitori nonostante abbia provato sulla sua pelle cosa significhi dire le bugie e quali siano le conseguenze.
Da qui la necessità di trasmettere ai figli il valore della fiducia nei propri genitori e la necessità del dialogo, nonostante tutto e tutti.

Piccoli fantasmi
Thierry Robberecht e Philippe Goossens
Zoolibri


Libro per bambini sulle bugie e sui fantasmi

Libro per bambini sulle bugie e sui fantasmi

Libro per bambini sulle bugie e sui fantasmi

Libro per bambini sulle bugie e sui fantasmi

Libro per bambini sulle bugie e sui fantasmi

1 commento:

  1. Verissimo, è importante creare un rapporto di fiducia e dialogo fin dall'età più piccola.

    RispondiElimina