16 maggio 2017

"Fortunatamente" di Remy Charlip - Orecchio Acerbo Editore

Un libro per bambini che insegna come il bicchiere mezzo vuoto può diventare mezzo pieno!


Una delle cose che mi piace dei libri per bambini è l'insegnamento, la morale, il momento di riflessione che offrono, non solo ai bambini ma anche, e a volte soprattutto, all'adulto che legge, il tutto nascosto dietro ad una storia per lo più divertente o emozionante con disegni e colori che attirano l'attenzione dei bambini.

"Fortunatamente" è un libro in cui il protagonista vive in modo alternato momenti fortunati e altri sfortunati e questo comporta un alternarsi di sentimenti ed emozioni: paura, sollievo, suspense, felicità, stupore,...

Ecco allora che il lettore può immedesimarsi con il protagonista della storia: tutti noi abbiamo vissuto e viviamo momenti fortunati ed altri sfortunati.
Ma questo libro ci fa fare un passo in più. Ci spinge a vedere come un fatto sfortunato può trasformarsi in una fortuna: il famoso bicchiere mezzo vuoto e mezzo pieno.

Nell'alternarsi di fatti positivi e negativi c'è da sottolineare poi l'impegno attivo del protagonista, nel senso che non subisce in modo passivo gli eventi negativi che gli capitano, ma si adopera, cerca ed inventa soluzioni, quasi a volerci dire che con l'impegno anche un evento sfortunato si può trasformare in qualcosa di positivo.

L'altalena tra momenti positivi e altri negativi è per lo più sottolineato dai colori delle pagine: i momenti fortunati sono a colori mentre i momenti sfortunati sono in bianco e nero, fantastica scelta anche visiva oltre che narrativa!
Non per niente questo libro ha vinto il Premio Andersen nel 2011 nella categoria 6/9 anni.

Il senso di questo libro, così come degli eventi della vita, si potrebbero allora riassumere in questa frase dell'autore stesso di questo libro, Remy Charlip, che ci ricorda che:

"la vita non sempre è primavera
ma anche l'inverno non dura in eterno."

E allora vediamo più in dettaglio cosa racconta questo libro, consigliato dai 4 anni.

"Fortunatamente" è la storia di Ned che, dopo aver ricevuto un invito ad una festa, parte per raggiungere il posto indicato. La storia è tutto un susseguirsi di eventi "sfortunati" ed altri "fortunati".

"Fortunatamente un amico gli prestò un aeroplano.
Sfortunatamente esplose il motore.
Fortunatamente nell'aeroplano c'era un paracadute.
Sfortunatamente nel paracadute c'era un buco".

La storia prosegue in questo modo altalenante ma anche pieno di "suspense" proprio perché ad ogni evento negativo ne segue uno positivo.
Con il paracadute Ned atterra in acqua dopo aver sfiorato un forcone e mancato un covone.
In acqua però incontra degli squali ma Ned per fortuna sa nuotare.
Giunto sulla terra ferma, ahimè, Ned incontra delle tigri ma per fortuna sa correre...e scappa!
Ma sfortunatamente si nasconde in una grotta buia e profonda.
Ma Ned sa scavare...e così scava scava, raggiunge purtroppo una sala dove fortunatamente si sta festeggiando, di lì a poco, un compleanno...e per fortuna è quello di Ned!


Se ti è piaciuto questo post, lascia un commento qui sotto le immagini, oppure raccontaci un fatto sfortunato che ti è accaduto che poi si è rivelato una fortuna.
Ti aspetto...

"Fortunatamente"
scritto e illustrato da Remy Charlip
48 pag. - Orecchio acerbo - 2011
Super Premio Andersen 2011 Libro dell'Anno
Premio Scelte di classe 2012 sezione 5-7 anni


Fortunatamente - un libro divertente per bambini dai 4 anni

Fortunatamente - un libro divertente per bambini dai 4 anni

Fortunatamente - un libro divertente per bambini dai 4 anni

Fortunatamente - un libro divertente per bambini dai 4 anni

Fortunatamente - un libro divertente per bambini dai 4 anni

Fortunatamente - un libro divertente per bambini dai 4 anni

Fortunatamente - un libro divertente per bambini dai 4 anni

2 commenti:

  1. Bellissimo libro di qualche anno fa ma da leggere sicuramente.
    L'alternarsi di momenti fortunati ed altri meno è tipico della vita di tutti i giorni. Cercare invece di vederne il lato positivo anche quando sembra non essercene non è cosa facile ma i libri per bambini sono fantastici in questo: insegnano molto anche ai grandi.

    RispondiElimina